Dipendenze

linea

La dipendenza è una condizione nella quale un individuo assume una sostanza (alcol, droghe, farmaci) o si impegna in un'attività (gioco d'azzardo, sesso, shopping) che risulta essere piacevole ma il cui uso compulsivo interferisce con l'assunzione di responsabilità connesse alle normali attività quotidiane (lavoro, famiglia, vita sociale). L'individuo dipendente può essere più o meno chiaramente consapevole che il suo comportamento è fonte di sofferenza per sé stesso o per gli altri.

La parola “dipendenza” ha due accezioni. La prima descrive la dipendenza fisica, ovvero quello stato biologico nel quale il corpo si adatta alla presenza di una sostanza al punto tale che quella sostanza smette di avere lo stesso effetto che aveva con le prime assunzioni (questa condizione è nota come assuefazione). A causa dell'assuefazione, la reazione biologica dell'astinenza da quella sostanza avviene quando l'assunzione è discontinua. Buona parte dei comportamenti dipendenti, però, non ha a che fare con un'assuefazione di tipo biologico bensì di tipo psicologico. Le persone che abusano compulsivamente di nicotina, gioco d'azzardo o shopping lo fanno quasi sempre in risposta ad uno stress emotivo, spesso in assenza di una dipendenza fisica. Il fatto che le dipendenze abbiano quasi sempre una base psicologica più che fisica rende conto del fatto che spesso i soggetti che abusano passino da una sostanza all'altra o meglio da una dipendenza all'altra. Non è centrale dunque il tipo di sostanza di cui il soggetto dipendente abusa, ciò che è centrale è comprendere come il soggetto dipendente funziona psicologicamente.

Quando si parla di dipendenza è importante considerare che la causa di questo comportamento non ha solamente a che fare con la ricerca del piacere e che le dipendenze non hanno nulla a che vedere con la morale o con la “forza d'animo”. Quando parliamo di dipendenza ci riferiamo ad un disturbo del funzionamento psicologico di un individuo.

I “sintomi” centrali della dipendenza hanno a che fare con:

  • – la sostanziale incapacità del soggetto di limitare l'uso della sostanza stessa o del comportamento dal quale dipende
  • – la presenza di una compulsione ad usare la sostanza
  • – L'uso della sostanza o del comportamento (sesso, gambling ecc) aumenta sempre più fino ad ottenere l'effetto desiderato dal soggetto, ovvero una riduzione di quello stato di angoscia/frustrazione/panico tipico dell'astinenza (craving)
  • – L'uso ricorrente di sostanze/comportamenti di dipendenza ha effetti dannosi sulla persona, sulle sue relazioni sociali, sulla sua capacità di concentrarsi e lavorare, sull'umore, sulla salute fisica.

In generale, tutte le dipendenze inducono sentimenti di colpa, vergogna, disperazione e fallimento. Disturbi d'ansia e depressione sono molto facilmente e comunemente rilevati in quasi tutti i soggetti dipendenti. Non esistono evidenze nette rispetto a quali siano le cause specifiche dello sviluppo di una dipendenza. Ciò che sappiamo è che la dipendenza coinvolge diversi circuiti neurali quali quello della ricompensa, della motivazione e la memoria. La dipendenza è una condizione trattabile. In alcune tipologie di trattamento del comportamento dipendente il primo step è rappresentato dalla disintossicazione. Quando, in particolare, abbiamo a che fare con soggetti dipendenti da sostanze, inevitabilmente, questa prima fase implica un certo maggiore o minore grado di medicalizzazione del processo terapeutico dal momento che gli effetti dell'astinenza, in assenza di medicalizzazione, sono difficilmente gestibili dal paziente e da chi gli sta accanto. Superato questo primo step,la terapia della dipendenza viene calibrata e condotta sulla base delle caratteristiche specifiche del paziente, delle sue risorse, dell'esistenza di eventuali altre patologie, del funzionamento globale della personalità.

Referenti d'area: Dott.ssa Simona Torresin

Psicotraumatologia

 
Disturbi d'ansia e dell'umore

Disturbi di Personalità

 
Disturbi Alimentari

DSA

 
Disturbi dell'infanzia e dell'adolescenza

Psicologia dello sport

 
Psicopatologia forense

Neuropsicologia

 
Dipendenze

Psicoterapia di coppia